Questo post fa parte del ciclo sulla cerimonia simbolica. Se vuoi leggere gli altri puoi andare qui.


Ma la cerimonia simbolica può avere valore legale?

Molte coppie quando decidono di sposarsi ed iniziano a cercare alternative al matrimonio cristiano o al matrimonio in comune, si chiedono se esiste un modo per avere una cerimonia che li rappresenti, nella quale poter decidere cosa inserire, ma che abbia anche valore legale.

Come dico spesso, per me il matrimonio non ha come significato più importante quello di contratto legale, ma capisco la volontà di avere una cerimonia nella quale poter firmare anche i registri comunali e quindi non doverci pensare più.

Una cerimonia simbolica che abbia anche valore legale è possibile in più modi, ma è necessario capire e controllare alcune cose:

 

  • Prima di tutto è fondamentale che la location abbia l’autorizzazione da parte del comune per poter trasportare al suo interno i registri. Questo significa che la location deve aver firmato degli accordi con il comune e deve quindi essere diventata luogo adatto a svolgere un matrimonio civile.

  • Il secondo punto è più complesso: dovrete rivolgervi al sindaco per capire chi dell’ufficio celebrerà il vostro matrimonio e quindi chiedere a questa persona se è disposta a fare una co-celebrazione con il vostro celebrante.
    Questo è necessario se volete unire la celebrazione civile con una simbolica e, se volete che si svolgano nello stesso momento, è necessario che il sindaco, o chi per lui, acconsenta.

  • A questo punto, una volta avuta l’autorizzazione, dovrete creare un rito (insieme al vostro celebrante) che comprenda ed inglobi nel modo migliore la parte civile della cerimonia. Dovrete decidere dove inserire la firma sui registri, la lettura degli articoli e come correlare il tutto, con musica e parole.

 

Come vedi, avere una cerimonia simbolica che abbia anche valore legale è possibile, ma più complesso di una sola cerimonia simbolica.

Voglio quindi analizzare con te i PRO e i CONTRO di una cerimonia simbolico – civile:

 

PRO

  • Non dovrete recarvi in comune un altro giorno per dare valore legale al vostro matrimonio
  • Una cerimonia che ha valore legale subisce meno pregiudizi da parte degli invitati

CONTRO

  • Potrete scegliere tra meno location (solo tra quelle che hanno un accordo con il comune) e non potrete avere una cerimonia completamente nella natura
  • Dovrete chiedere al sindaco o a chi celebrerà il vostro matrimonio per lui, il consenso a partecipare alla cerimonia insieme ad un altro celebrante. La cerimonia durerà verosimilmente di più di una cerimonia in comune quindi fateglielo presente.
  • Fate anche presente al sindaco, o chi per lui, che la cerimonia verrà ripresa e fotografata, quindi cercate di lasciare intendere che un certo dress code è necessario (almeno un minimo, insomma, essere abbigliati dignitosamente). Fatelo con tatto però, non volete mica che il vostro sindaco si senta offeso.
  • È più complicato gestire una cerimonia ed un rito dove devono incastrarsi due forme diverse (quella simbolica/spirituale/personale e quella puramente legale)

 

Con questo non voglio dire che una cerimonia solo simbolica sia migliore di una simbolica con valore legale, dipende molto dalla coppia e dalle sue necessità, aspettative e desideri.
Sicuramente però, quest’ultima è un po’ più complicata.

Per questo motivo avrete ancora più bisogno di una persona che vi aiuti a gestire tutto, per creare un matrimonio come lo desiderate, senza brutte sorprese.

Se volete il mio aiuto, anche solo per chiarire alcune cose che non riuscite a gestire da soli, possiamo vederci su Skype.
Sarò felice di potervi aiutare, a volte basta semplicemente sapere come muoversi per rendere tutto come lo si desidera.

Puoi prenotare 1 ora su Skype con me, sarò tutta per voi e vi aiuterò a realizzare il vostro sogno, basta che clicchi sul bottone sotto

Vediamoci su Skype

Sai cos'è la cerimonia simbolica?Voglio scoprirlo