Sposarsi a casa propria

Ebbene sì, sposarsi in casa propria è possibile!

Il matrimonio di Silvia e Alessandro è stato un esempio di forza di volontà e determinazione. Mi hanno contattata prima che il mondo si paralizzasse per la pandemia e siamo rimasti fianco a fianco per realizzare ciò che avevano immaginato sin dall’inizio superando insieme gli ostacoli che il governo ci presentava. Potremmo intitolare la loro avventura “Guida pratica alla realizzazione di una cerimonia meravigliosa sormontando le limitazioni esterne”.

Il clan di Silvia e Alessandro li ha protetti e li ha aiutati a realizzare i loro desideri. Una loro cara amica ha svolto il ruolo di celebrante in maniera magistrale. Grazie alle mille chiamate e messaggi, siamo riuscite a conciliare la sua profonda conoscenza degli sposi con le mie idee e consigli nella creazione di una cerimonia simbolica speciale. Il fatto che sia stata un’amica a contribuire alla creazione della celebrazione e poi ad eseguirla, ha trasformato un matrimonio bellissimo in qualcosa di unico e profondo, colmo di dettagli e informazioni preziose e autentiche.

solaisVista la perfetta riuscita del rito, se anche tu vuoi realizzare una cerimonia simbolica personalizzata e creativa da oggi puoi farlo in autonomia grazie al videocorso che ho realizzato per te. Si chiama SOLAIS. Inoltre, se non ti sentissi ancora a tuo agio perché è la tua prima volta, allora puoi accedere al servizio a prezzo scontato per avermi al tuo fianco nella creazione del testo della cerimonia.

Oltre che per la celebrazione, il matrimonio di Silvia ed Alessandro ha goduto del contesto in cui si è sprigionata l’energia del clan. Eravamo nel verde del loro giardino, a casa loro, posto sacro e intimo, con un valore profondo sia per gli sposi che per gli ospiti che si sono sentiti accolti in un luogo che già conoscevano.

Oltre al valore affettivo del luogo, poter celebrare nella propria casa ha fatto sì che i vincoli imposti alle normali location da matrimonio fossero evitate. Silvia, Alessandro e i loro ospiti erano protetti dalla Val di Susa, da sempre luogo di potere per i celti con le sue montagne sacre, ancora oggi è avvolta in un’aura di misticismo grazie alla Sacra di San Michele e al Musinè che svettano a tutela degli abitanti del luogo. Il simbolo che connetteva il rito alla terra è stato il Ginkgo, che oltre ad essere un albero risalente a oltre 250 milioni di anni fa, è noto per le sue proprietà terapeutiche. Per questa speciale occasione si è prestato ad interpretare l’albero delle fate dove sono stati appesi i desideri con dei fogli di carta e dei nastri colorati che verranno bagnati dalla pioggia e trasportati in cielo e per terra dagli eventi atmosferici per poi realizzarsi nel prossimo futuro.

Organizzare questo matrimonio, che si è caratterizzato per la sua naturalezza e semplice bellezza non è stato affatto facile, infatti molti degli allestimenti e delle decorazioni le abbiamo create a mano, sicuramente questo lavoro in solitaria sarebbe stato molto complicato per gli sposi.

Abbiamo fatto sì che tutto fosse armonizzato al boschetto sacro entro il quale gli ospiti si sono presi per mano mettendosi a cerchio per fornire protezione e benedizione alla coppia. Questa energia è stata infusa alla coppia tramite il simbolismo della luce concretizzato con la fiamma di ogni candela accesa dalla precedente sino ad arrivare ai genitori che hanno acceso quella dello sposo. In questa fase l’atmosfera era magica al punto da trasportarci al di fuori della quotidianità in un tempo sospeso.

Terminata la cerimonia si è passati alla festa! Grazie ad un food truck meraviglioso che ci ha preparato caffé di alta qualità, e al cibo preparato dal catering, gli invitati hanno potuto apprezzare cibo e bevande come se avessero un ristorante a loro disposizione in giardino.

Tutto è andato come previsto, e la cosa che mi rende più orgogliosa di questo evento è stato dimostrare che si può realizzare un matrimonio nel candore della propria casa e non per questo perdere di bellezza e serenità. La casa sarà sempre un posto sicuro nonostante il mondo attorno sia in subbuglio, là troveremo il nostro spazio e il nostro tempo per celebrare gli importanti riti della nostra esistenza.

Al di là di quello che starai pensando, il matrimonio è stato realizzato con un prezzo davvero contenuto, perchè la combinazione di fornitori disponibili e la realizzazione a mano di gran parte degli allestimenti ha permesso di contenere il budget.

Per me questo è stato il matrimonio di una coppia che considero ormai come amici, sia per il tempo che è passato da quando siamo entrati in contatto fino a quando poi lo abbiamo potuto concretizzare, due anni di rinvii sino a quando abbiamo deciso che lo avremmo fatto alle nostre condizioni in un luogo sicuro, sia perché ho vissuto la gravidanza di Silvia in questo periodo ed ora mi emoziono a pensare a quando ci sarà il lieto evento.

Auguri Silvia e Alessandro, siete speciali.

Desideri maggiori informazioni?

Compila il modulo e ti risponderò al più presto

    Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali

    Sai cos'è la cerimonia simbolica?Voglio scoprirlo