Avete deciso che la cerimonia simbolica è proprio quella più adatta a voi ed ora vi state guardando intorno per capire a chi affidarvi in questo percorso di creazione del vostro rito.

In questo post vi ho dato qualche consiglio salva vita se volete cimentarvi da soli nella creazione della vostra cerimonia, ma oggi voglio dare la parola ad una celebrante professionista e chiederle perché, se possibile, è importante affidarsi ad un professionista durante il proprio matrimonio.

Prima di tutto è giusto iniziare dicendo che in una cerimonia simbolica il rito è da scrivere e creare da zero.
Non c’è un testo o una legge da leggere e non c’è una scaletta da seguire.
Questa è sicuramente la caratteristica che mi fa amare di più queste cerimonie, pagine bianche su cui intessere la storia e la spiritualità degli sposi, ma capisco che possa spaventare e destabilizzare non sapere da che parte partire.

A volte, quindi, si decide di prendere un rito trovato su internet o su un libro e ci si accontenta di quello.

Proprio per questo oggi ho voluto invitare Claudia Carbonara, celebrante professionista, che ha creato Cerimonia Vip, un vero e proprio metodo e percorso per condurre gli sposi alla creazione di una cerimonia che li rappresenti.
Lascio quindi la parola a lei:

 

Perché è importante affidarsi ad un celebrante professionista?

In Italia non esiste ancora un albo professionale dei celebranti. Quindi è opinione diffusa che chiunque possa svolgere questo incarico, anche senza preparazione. Le differenze tra una persona che lo fa di mestiere e qualcuno che si improvvisa sono però evidenti. Innanzitutto, un celebrante professionista svolge una funzione di guida, accompagna cioè gli sposi durante la preparazione alla cerimonia, dando consigli preziosi per la creazione e l’organizzazione del rito. Inoltre, sa come officiare il rito correttamente, perché tutto si svolga nel modo migliore e, grazie alla sua esperienza, è in grado di reagire velocemente agli imprevisti.

 

Perché fare un percorso per arrivare alla scrittura del rito e non copiare invece un rito già scritto da altri?

Ogni coppia dà un’importanza diversa alla sua cerimonia. Per alcuni la parte importante del matrimonio è soltanto la festa, il rito è un momento secondario da archiviare più rapidamente possibile. In questi casi, un rito già creato o lievemente personalizzato può essere sufficiente.

Per coloro che, invece, mettono la cerimonia al primo posto e vogliono celebrare degnamente la loro storia d’amore e le loro promesse nuziali, è opportuno optare per un rito scritto su misura.
In questo modo gli sposi riusciranno ad esprimere la loro unicità e a sentirsi protagonisti del loro giorno speciale.

 

Quanto è importante un rito creato appositamente per la coppia?

Ci sono molti modi di creare un rito nuziale.
Io ho scelto un particolare approccio che prevede un percorso da fare con gli sposi.
In questo modo non solo si crea il giusto feeling tra sposi e celebrante, ma la coppia viene guidata in un percorso di consapevolezza. Questo rafforza la loro unione, li aiuta a comunicare, li accompagna nella scoperta del loro legame ad un livello profondo. In questo modo non solo il rito è più bello, intenso e sentito, ma diventa un elemento importante della loro storia familiare e della costruzione del loro futuro come famiglia.
Questo per me è importantissimo perché ritengo che il matrimonio sia molto più di un giorno in cui mettersi in mostra.

 

La cerimonia simbolica non viene sempre vista alla pari di una cerimonia religiosa cristiana o di una in comune, come fare quindi per far accettare la cerimonia simbolica dai parenti scettici?

In Italia ci sono ancora moltissime famiglie che considerano il rito civile un matrimonio di serie B o che sono scettiche verso qualunque tipo di cerimonia diversa da quella classica in chiesa.
Gli italiani sono un popolo incline alla critica e alla polemica, molto legato alle sue radici cattoliche, difficile da rassicurare e conquistare. Nel caso delle cerimonie civili e simboliche, le famiglie non hanno poi tutti i torti, perché si vedono in giro tantissimi riti raffazzonati, troppo stravaganti o inappropriati.

Per molte coppie questo è un vero problema perché si trovano circondati da parenti scettici e prevenuti.
La soluzione che io ho individuato parte proprio dal percorso di creazione della cerimonia.
Analizzo con gli sposi vari parametri che riguardano gli invitati, per progettare la struttura del rito correttamente e definire il testo più appropriato per sciogliere le diffidenze e creare la necessaria atmosfera di fiducia e condivisione.

 

Spero davvero di averti dato qualche spunto di riflessione e se ti interessa sapere qualcosa di più su Claudia e sulla sua filosofia puoi leggere qui.

Se invece ti sei innamorata della cerimonia simbolica e di un matrimonio nella natura che ti rappresenti, io sono felicissima di leggere la tua storia, puoi raccontarmela cliccando qui sotto

 

Mandami un messaggio con un soffio di vento

Sai cos'è la cerimonia simbolica?Voglio scoprirlo