Come sai, la mia natura e la mia spiritualità sono molto vicine a quelle celtiche. Per questo motivo ho una rubrica qui sul blog per organizzare un matrimonio all’interno della ruota dell’anno (trovi i post qui).


Oggi quindi voglio parlarti dei simboli che i celti utilizzavano e che puoi utilizzare anche tu nel tuo matrimonio se la tua spiritualità e vicina al loro modo di vedere il mondo e la natura.

Ciò che si conosce dei celti lo dobbiamo quasi esclusivamente agli invasori romani (soprattutto Cesare e Tito Livio) e ai cristiani, che però rimodellarono le idee, le usanze e i miti celtici per farne uno strumento di cristianizzazione.

La cultura dei celti era completamente orale e per questo motivo ciò di cui ti parlerò oggi lo sappiamo grazie agli scritti di epoche successive e ai ritrovamenti archeologici, oltre che al sapere che ancora è rimasto latente nelle tradizioni e nella lingua delle genti che discendono dai celti.

Per i celti la simbologia aveva un enorme potere ed influiva sulla loro vita. Attraverso i simboli si chiedevano protezione, sapienza e saggezza, ma venivano anche narrate storie e miti che spiegavano la natura, il comportamento umano, la religione.

 

Uno dei simboli più importanti per i celti erano I NODI

Intrecci e Nodi rappresentano la continuità della Vita, che non ha un inizio e non ha una fine. I celti, infatti, non credevano nella morte come fine della vita, ma come passaggio ad un’altra. Tutto è un cerchio.

I nodi creano legami, per questo vengono utilizzati anche nei matrimoni.

L’handfasting basa il rito sul nodo che unisce le braccia degli amati e quindi le loro anime, ma non solo tra di loro. Il nodo crea unione anche con tutti gli esseri, con la terra. Unirsi con un nodo significa anche collaborare, unire le proprie energie vitali per creare qualcosa insieme.

In un matrimonio i nodi possono essere usati nell’handfasting ma anche nei capelli della sposa. La tradizione vuole infatti che i capelli della sposa siano intrecciati e spesso in modi particolari da creare simboli celtici.

Alcuni dei nodi celtici più famosi e adatti ad un matrimonio sono:

IL NODO DELL’AMANTE

simboli celtici matrimonio

Fu ritrovato intagliato a Meigle in Scozia. La linea che lo forma non si interrompe mai, come per tutti i nodi celtici. Rappresenta l’unità, la fedeltà e l’eternità ed è formato da 4 sezioni che rappresentano le 4 stagioni (o le 4 direzioni o le 4 fasi lunari, il numero 4 per i celti aveva grande importanza) formate da 4 trifogli, che a loro volta rappresentano le forze della natura (acqua, aria e terra).

Un simbolo molto bello da incorporare in un matrimonio, magari nelle partecipazioni e quindi in tutto il coordinato grafico.

IL NODO DEI DUE CIGNI

simboli matrimonio celtico

Questo nodo è stato trovato dipinto nel Book of Kells. Il cigno è uno dei pochi animali che trova una compagna per la vita. Il nodo mostra quindi l’unità della coppia, un vincolo saldo e duraturo, non solo in questa vita ma in tutte quelle che verranno.

IL NODO OCCIAN

simboli matrimonio celtico

Questo nodo è formato da 4 frecce, 2 che indicano verso l’interno e 2 verso l’esterno. Le frecce rappresentano l’amore, che può venire inteso anche come scambio di pensieri e di idee tra le persone. Per questo motivo può essere un buon simbolo per il proprio matrimonio, dove la coppia diventa un’unione.

 

Qui ti ho mostrato solo 3 dei tantissimi nodi celtici che sono stati scoperti in libri o da scavi archeologici, ma se l’argomento ti interessa puoi andare qui, che è anche il sito da cui ho preso le immagini dei nodi che ti ho mostrato.

 

Un altro simbolo molto importante è LA SPIRALE

Nella tradizione Celtica i reperti ritrovati dove veniva fatto uso della spirale sono moltissimi. La spirale rappresentava l’evoluzione e il percorso che conduce alla conoscenza. Gli anelli concentrici rappresentano l’evoluzione umana e la connessione dell’uomo con la natura.

Veniva utilizzata in moltissimi modi, da sola ma anche all’interno di nodi ed intrecci.

Il suo utilizzo più famoso è il TRISKELE

triskele matrimonio

La tripla spirale, chiamata anche Triskell o Triskele (dal greco “tre gambe”) è un simbolo molto utilizzato. Formato da tre spirali uguali, unite tra di loro con una estremità in comune.
Rappresenta il numero 3, che per i celti significava tantissime cose:

  • Le forze della natura (creatrice, distruttrice e conservatrice)
  • Gli elementi tangibili (fuoco, acqua e terra) uniti all’aria (il cerchio) in costante movimento e cambiamento
  • L’aspetto femminile del Divino come triplice divinità femminile di fanciulla, madre e anziana
  • Le 3 fasi della luna (crescente, piena e calante) dove spesso la fase della luna nera non viene rappresentata poichè non visibile agli occhi.

Come vedi il numero 3 racchiude al suo interno le trinità, ciò che sembra uno ma ha tantissime sfaccettature. Concetto che è poi stato ripreso nel cristianesimo.

Anche il trifoglio, simbolo tanto amato dai celti, rappresenta questo concetto.

E per finire: L’ARPA CELTICA

arpa celtica matrimonio

La musica presso i celti era tenuta in altissima considerazione. I bardi erano la voce e la memoria di un popolo. I celti, come ti ho detto, non scrivevano, non perché non avessero una forma di scrittura (avevano inventato gli Ogam di cui ti parlerò in un altro articolo), ma perché ritenevano che la conoscenza dovesse essere passata da una persona all’altra solo oralmente. Imparavano a memoria la storia del loro popolo e i loro miti e spesso la insegnavano cantando con l’accompagnamento dell’arpa.

L’arpa era quindi lo strumento più utilizzato. Si pensa che siano stati i fenici a portarla in Europa. Nell’Irlanda celtica l’arpa rappresentava l’immortalità dell’anima, ed è lo strumento che il dio Dagda suona per placare gli animi.

Utilizzare questo antico strumento durante la cerimonia del proprio matrimonio richiama le tradizioni antiche, dove la vita veniva scandita dalla musica dei bardi.

 

Ci sarebbero davvero un sacco di altri simboli di cui parlare, soprattutto GLI ALBERI, che per i celti avevano un’importanza altissima, strettamente legata al linguaggio degli OGAM, ma di questo ti parlerò in un altro post il prima possibile 🙂


Se intanto questo argomento ti ha conquistata puoi iscriverti alla mia newsletter, IL CERCHIO DELL’ANNO. Ricevi una mail ogni festa della ruota dell’anno, ti spiego il suo significato e festeggiamo insieme 🌸

Ti aspetto lì, a presto!



Sai cos'è la cerimonia simbolica?Voglio scoprirlo